FOOLS GARDEN :  RISE AND FALL  (JAZZHAUS)

I Fools Garden sono una formazione tedesca nata nel 1991 e diventata famosa in tutto il mondo con la hit Lemon Tree. Oggi i Fools Garden, capitanati dal cantante Peter Freudenthaler, presentano al pubblico il loro nuovo e decimo album di studio, Rise and Fall, in cui dimostrano tutta la loro versatilitÓ e maturitÓ artistica. Il disco di casa Jazzhaus propone brani tra loro diversi che mettono in risalto le capacitÓ compositive ed interpretative di ciascuno dei sei musicisti. Questa volta lasciamo prevalere una disciplina molto ferrea nella scrittura. Una canzone viene considerata finita quando Ŕ veramente completa nella sua struttura e solo in quel momento Ŕ pronta per essere registrata in studio, dice il cantante Peter Freudenthaler. I 14 brani dell'album coprono una vasta gamma di stili: c'Ŕ l'opulenta I Burn, la ballata acustica Marie Marie, la minimalista All We Are che Freudenthaler ha dedicato a suo figlio e poi le vibrazioni elettroniche di Still Running, le accattivanti note della chitarra di High Again e le travolgenti Shame e Save the World Tomorrow. E dato che i Fools Garden costruiscono la loro musica su valori veri e provati, non sorprende che in Boys affrontino il tema della scelta dei brani nelle radio. Dice Freudenthaler: La radio passa sempre le stesse canzoni, ritornano nelle playlist in rotazione, mi fanno venire i brividi lungo la schiena. Non mi sento connesso. Se la monotonia dei programmi radio ti annoia, Rise and Fall dei Fools Garden Ŕ una valida alternativa capace di farti tornare il sorriso. Il disco Ŕ disponibile anche su vinile.
FOOLS GARDEN
RISE AND FALL
JAZZHAUS - CD: JHR 146
I Fools Garden sono una formazione tedesca nata nel 1991 e diventata famosa in tutto il mondo con la hit "Lemon Tree". Oggi i Fools Garden, capitanati dal cantante Peter Freudenthaler, presentano al pubblico il loro nuovo e decimo album di studio, "Rise and Fall", in cui dimostrano tutta la loro versatilitÓ e maturitÓ artistica. Il disco di casa Jazzhaus propone brani tra loro diversi che mettono in risalto le capacitÓ compositive ed interpretative di ciascuno dei sei musicisti. "Questa volta lasciamo prevalere una disciplina molto ferrea nella scrittura. Una canzone viene considerata finita quando Ŕ veramente completa nella sua struttura e solo in quel momento Ŕ pronta per essere registrata in studio", dice il cantante Peter Freudenthaler. I 14 brani dell'album coprono una vasta gamma di stili: c'Ŕ l'opulenta "I Burn", la ballata acustica "Marie Marie", la minimalista "All We Are" che Freudenthaler ha dedicato a suo figlio e poi le vibrazioni elettroniche di "Still Running", le accattivanti note della chitarra di "High Again" e le travolgenti "Shame" e "Save the World Tomorrow". E dato che i Fools Garden costruiscono la loro musica su valori veri e provati, non sorprende che in "Boys" affrontino il tema della scelta dei brani nelle radio. Dice Freudenthaler: "La radio passa sempre le stesse canzoni, ritornano nelle playlist in rotazione, mi fanno venire i brividi lungo la schiena. Non mi sento connesso". Se la monotonia dei programmi radio ti annoia, "Rise and Fall" dei Fools Garden Ŕ una valida alternativa capace di farti tornare il sorriso. Il disco Ŕ disponibile anche su vinile.
anche disponibiliemissione del 23 Aprile 2018