FRANKS MICHAEL :  THE ART OF TEA  (SPEAKERS CORNER)

(Reprise RS-2230) Michael Franks (voc); David Sanborn (sax); Joe Sample (keyb); Larry Carlton (g); Larry Bunker (vib); Wilton Felder (b); John Guerin (dr, perc); Jerry Steinholtz (cga) - Registrato nel maggio e giugno del 1975 ai Capitol Recording Studios di Los Angeles da Al Schmitt, Bruce Botnick e Lee Hershberg. Prodotto da Tommy LiPuma. Michael Franks  un maestro della parola: non solo ha studiato letteratura americana, ma  anche un cantautore e compositore di colonne sonore. In The Art of Tea, il primo disco dell'artista per una major, musica e parole vanno di pari passo. In origine musicista jazz, Franks ha raggiunto i fan del pop e del rock proprio grazie a The Art of Tea. Brani sensuali e giocosi come Popsicle Toes e Eggplant sono pieni di giochi di parole astuti con del jazz-pop arioso che ricorda Henry Mancini. Con un approccio simile a quello degli Steely Dan, il canto e la scrittura di Franks creano le basi per un suono che si fonda su musicisti di prim'ordine come Dave Sanborn e Michael Brecker al sassofono, il guru della chitarra 'Mr. 335' Larry Carlton alla chitarra semi-acustica, Joe Sample alle tastiere e Wilton Felder al basso. Responsabile di questa registrazione straordinariamente meticolosa  Bruce Botnick che nel corso della sua carriera ha anche registrato i Doors ed i Beach Boys. The Art of Tea  sicuramente uno dei momenti pi alti della discografia di Michael Franks tanto che l'unico singolo del disco, Popsicle Toes,  arrivato al ventitreesimo posto della classifica di Billboard dei migliori 100 singoli dell'anno.
FRANKS MICHAEL
THE ART OF TEA
SPEAKERS CORNER - Vinile: SPC 2230
(Reprise RS-2230) Michael Franks (voc); David Sanborn (sax); Joe Sample (keyb); Larry Carlton (g); Larry Bunker (vib); Wilton Felder (b); John Guerin (dr, perc); Jerry Steinholtz (cga) - Registrato nel maggio e giugno del 1975 ai Capitol Recording Studios di Los Angeles da Al Schmitt, Bruce Botnick e Lee Hershberg. Prodotto da Tommy LiPuma. Michael Franks un maestro della parola: non solo ha studiato letteratura americana, ma anche un cantautore e compositore di colonne sonore. In "The Art of Tea", il primo disco dell'artista per una major, musica e parole vanno di pari passo. In origine musicista jazz, Franks ha raggiunto i fan del pop e del rock proprio grazie a "The Art of Tea". Brani sensuali e giocosi come "Popsicle Toes" e "Eggplant" sono pieni di giochi di parole astuti con del jazz-pop arioso che ricorda Henry Mancini. Con un approccio simile a quello degli Steely Dan, il canto e la scrittura di Franks creano le basi per un suono che si fonda su musicisti di prim'ordine come Dave Sanborn e Michael Brecker al sassofono, il guru della chitarra 'Mr. 335' Larry Carlton alla chitarra semi-acustica, Joe Sample alle tastiere e Wilton Felder al basso. Responsabile di questa registrazione straordinariamente meticolosa Bruce Botnick che nel corso della sua carriera ha anche registrato i Doors ed i Beach Boys. "The Art of Tea" sicuramente uno dei momenti pi alti della discografia di Michael Franks tanto che l'unico singolo del disco, "Popsicle Toes", arrivato al ventitreesimo posto della classifica di Billboard dei migliori 100 singoli dell'anno.
anche disponibiliemissione del 15 Novembre 2021