ARK NOIR :  SEE YOU ON THE OTHER SIDE  (YELLOWBIRD)

Le sonoritÓ del collettivo di Monaco di Baviera Ark Noir incarnano alla perfezione il prototipo di musica improvvisata postmoderna: la band definisce la propria musica jazz elettronico, alternativo e sperimentale. Il quintetto formato da Moritz Stahl (sax, clarinetto), Sam Hylton (Fender Rhodes, sintetizzatore), Tilman Brandl (chitarra elettrica), Robin Jermer (basso elettrico, sintetizzatore) e Marco Dufner (batteria) potrebbe sembrare a prima vista un quintetto jazz classico, ma il suo suono Ŕ tutt'altro che convenzionale. See You on the Other Side Ŕ un disco caratterizzato da sonoritÓ sfaccettate, a volte crude e cupe, altre ricche di profonditÓ e consistenza, capaci di creare una sorta di colonna sonora dai ritmi ipnotici che invitano a perdersi nel qui e ora. In questo suo ultimo progetto, il quintetto si confronta con la pazzia che quotidianamente ci raccontano i mezzi di comunicazione: stragi, pandemie, violenze di ogni genere. Nelle loro composizioni i musicisti filtrano le informazioni, indagano sul loro vero significato nella speranza di avvicinarsi il pi¨ possibile al vero. Per portare un po' di chiarezza nel caos moderno, la band si rivolge al passato, ai miti greci e alla letteratura distopica dove hanno trovato figure eroiche le cui storie hanno ispirato l'intero disco. See You on the Other Side Ŕ una riflessione sul tempo in cui viviamo, un viaggio attraverso il caos e l'ordine, alla ricerca di una via d'uscita.
ARK NOIR
SEE YOU ON THE OTHER SIDE
YELLOWBIRD - CD: YEB 78242
Le sonoritÓ del collettivo di Monaco di Baviera Ark Noir incarnano alla perfezione il prototipo di musica improvvisata postmoderna: la band definisce la propria musica "jazz elettronico, alternativo e sperimentale". Il quintetto formato da Moritz Stahl (sax, clarinetto), Sam Hylton (Fender Rhodes, sintetizzatore), Tilman Brandl (chitarra elettrica), Robin Jermer (basso elettrico, sintetizzatore) e Marco Dufner (batteria) potrebbe sembrare a prima vista un quintetto jazz classico, ma il suo suono Ŕ tutt'altro che convenzionale. "See You on the Other Side" Ŕ un disco caratterizzato da sonoritÓ sfaccettate, a volte crude e cupe, altre ricche di profonditÓ e consistenza, capaci di creare una sorta di colonna sonora dai ritmi ipnotici che invitano a perdersi nel qui e ora. In questo suo ultimo progetto, il quintetto si confronta con la pazzia che quotidianamente ci raccontano i mezzi di comunicazione: stragi, pandemie, violenze di ogni genere. Nelle loro composizioni i musicisti filtrano le informazioni, indagano sul loro vero significato nella speranza di avvicinarsi il pi¨ possibile al vero. Per portare un po' di chiarezza nel caos moderno, la band si rivolge al passato, ai miti greci e alla letteratura distopica dove hanno trovato figure eroiche le cui storie hanno ispirato l'intero disco. "See You on the Other Side" Ŕ una riflessione sul tempo in cui viviamo, un viaggio attraverso il caos e l'ordine, alla ricerca di una via d'uscita.
anche disponibiliemissione del 24 Ottobre 2022