SHERLOCK ASHLEY :  JUST A NAME  (RUF)

Dopo aver supportato la Kris Barras Band, The Quireboys e Laurence Jones e dopo la pubblicazione di due Ep di successo, Ashley Sherlock fa il suo debutto per casa Ruf con il disco Just a Name. Registrato in quattro giorni nel dicembre 2022 nello studio Hallam Mill di Manchester, l'album del cantautore inglese propone un intrigante mix di soul, pop e hard rock, suonato con passione da Sherlock (chitarra, voce) insieme a Danny Ring (batteria, voce), Charlie Rachael Kay (basso, voce) e Noah Sills (sax alto). Il brano di apertura, Trouble, propone un rock agrodolce con il falsetto di Sherlock e la sua chitarra che costruisce riff fatti di nuvole temporalesche che conducono a un assolo mozzafiato. Realise Ŕ un pezzo spigoloso e urgente, mentre gli accordi taglienti di Goodbye To You e suoi i silenzi improvvisi trasudano drammaticitÓ. Sherlock Ŕ altrettanto potente anche quando rallenta il ritmo: I Think That She Knows Ŕ un brano riflessivo e delicato che tuttavia non manca d'intensitÓ. Empty Street inizia con un momento d'intimitÓ con il cantautore che quasi sussurra all'orecchio dell'ascoltatore per poi lasciare spazio ad un potente ritornello. Tutto questo e molto altro ancora Ŕ Just a Name, un disco che trasuda tutta l'energia di un giovane e talentuoso cantautore di Manchester di cui si sentirÓ parlare parecchio.
SHERLOCK ASHLEY
JUST A NAME
RUF - Vinile: RUFLP 2089
Dopo aver supportato la Kris Barras Band, The Quireboys e Laurence Jones e dopo la pubblicazione di due Ep di successo, Ashley Sherlock fa il suo debutto per casa Ruf con il disco "Just a Name". Registrato in quattro giorni nel dicembre 2022 nello studio Hallam Mill di Manchester, l'album del cantautore inglese propone un intrigante mix di soul, pop e hard rock, suonato con passione da Sherlock (chitarra, voce) insieme a Danny Ring (batteria, voce), Charlie Rachael Kay (basso, voce) e Noah Sills (sax alto). Il brano di apertura, "Trouble", propone un rock agrodolce con il falsetto di Sherlock e la sua chitarra che costruisce riff fatti di nuvole temporalesche che conducono a un assolo mozzafiato. "Realise" Ŕ un pezzo spigoloso e urgente, mentre gli accordi taglienti di "Goodbye To You" e suoi i silenzi improvvisi trasudano drammaticitÓ. Sherlock Ŕ altrettanto potente anche quando rallenta il ritmo: "I Think That She Knows" Ŕ un brano riflessivo e delicato che tuttavia non manca d'intensitÓ. "Empty Street" inizia con un momento d'intimitÓ con il cantautore che quasi sussurra all'orecchio dell'ascoltatore per poi lasciare spazio ad un potente ritornello. Tutto questo e molto altro ancora Ŕ "Just a Name", un disco che trasuda tutta l'energia di un giovane e talentuoso cantautore di Manchester di cui si sentirÓ parlare parecchio.
anche disponibiliemissione del 19 Giugno 2023