CHAKRAVARTY KRISHNA :  ANANDA  (CELESTIAL HARMONIES)

La musica tradizionale indiana Ŕ strettamente legata alla mitologia ed alla religione: nel pi¨ antico libro di scritture sacre della tradizione ind¨, i Veda, si parla diffusamente di questa arte. In Ananda la celebre musicista Krishna Chakravarty combina raga (melodie) e tala (ritmi) per dare vita ad una ricca varietÓ di meravigliosi affreschi musicali, interpretati con sapiente maestria. L'album propone il tradizionale raga della sera Pancham-malkauns, composizione di sublime bellezza, insieme al pi¨ vivace raga Mishrapahari, basato sui toni popolari delle regioni collinari indiane. Il sitar Ŕ indubbiamente lo strumento indiano a corda pi¨ conosciuto in occidente: si pensa che sia stato importato in India dalla Persia ed il suo nome deriva probabilmente dal termine persiano seh-tar che letteralmente significa sei corde. Tradizionalmente il sitar Ŕ accompagnato da tabla, tamburo a due teste, e tampura, liuto a quattro corde. Krishna Chakravarty Ŕ una raritÓ tra i musicisti indiani: Ŕ una delle poche interpreti di sitar ad essere stata riconosciuta maestra nella propria disciplina. Allieva dell'impareggiabile Ravi Shankar sin dal 1971, la Chakravarty ha fatto concerti ed insegnato in tutto il mondo: nel palazzo reale del Nepal, nei festival austriaci di musica classica e nelle pi¨ prestigiose universitÓ americane. Krishna Chakravarty Ŕ conosciuta per l'amore e la dedizione che investe nella musica: Ananda rispecchia la struggente espressivitÓ, la profonda passionalitÓ e la ricchezza artistica di questa straordinaria interprete.
CHAKRAVARTY KRISHNA
ANANDA
CELESTIAL HARMONIES - CD: FORTUNA 170462
La musica tradizionale indiana Ŕ strettamente legata alla mitologia ed alla religione: nel pi¨ antico libro di scritture sacre della tradizione ind¨, i Veda, si parla diffusamente di questa arte. In "Ananda" la celebre musicista Krishna Chakravarty combina raga (melodie) e tala (ritmi) per dare vita ad una ricca varietÓ di meravigliosi affreschi musicali, interpretati con sapiente maestria. L'album propone il tradizionale raga della sera "Pancham-malkauns", composizione di sublime bellezza, insieme al pi¨ vivace raga "Mishrapahari", basato sui toni popolari delle regioni collinari indiane. Il sitar Ŕ indubbiamente lo strumento indiano a corda pi¨ conosciuto in occidente: si pensa che sia stato importato in India dalla Persia ed il suo nome deriva probabilmente dal termine persiano seh-tar che letteralmente significa sei corde. Tradizionalmente il sitar Ŕ accompagnato da tabla, tamburo a due teste, e tampura, liuto a quattro corde. Krishna Chakravarty Ŕ una raritÓ tra i musicisti indiani: Ŕ una delle poche interpreti di sitar ad essere stata riconosciuta maestra nella propria disciplina. Allieva dell'impareggiabile Ravi Shankar sin dal 1971, la Chakravarty ha fatto concerti ed insegnato in tutto il mondo: nel palazzo reale del Nepal, nei festival austriaci di musica classica e nelle pi¨ prestigiose universitÓ americane. Krishna Chakravarty Ŕ conosciuta per l'amore e la dedizione che investe nella musica: "Ananda" rispecchia la struggente espressivitÓ, la profonda passionalitÓ e la ricchezza artistica di questa straordinaria interprete.
anche disponibiliemissione del 15 Giugno 2008