DANIELSSON LARS :  TARANTELLA  (ACT)

Il contrabbassista, violoncellista, compositore e arrangiatore svedese Lars Danielsson Ŕ diventato negli ultimi anni una delle voci pi¨ importanti del jazz europeo. Attualmente Ŕ considerato alla stregua di star internazionali come Randy Brecker, John Scofield o Charles Lloyd, ed Ŕ stato il produttore di Cecilie Norby, Viktoria Tolstoy e dell'Orchestra Radiofonica danese. Di ancora maggior rilievo sono le tre produzioni discografiche interamente a suo nome incise per l'etichetta Act. Tarantella rappresenta l'ultima e quarta fatica discografica per la label tedesca, che conferma ulteriormente l'inconfondibile originalitÓ di Danielsson. L'album Ŕ il naturale seguito dei precedenti lavori: Melange Bleu, Libera Me e Pasodoble. Ne sono esempio alcuni brani come Melody on Wood e Fiojo, costruiti direttamente da alcuni passaggi di Pasodoble. Danielsson ha scelto accuratamente i propri musicisti in base al grado di compatibilitÓ con il carattere della propria musica. Confermato il pianista Leszek Mozdzer che giÓ nel loro precedente lavoro in duo ha dimostrato di essere un impareggiabile compagno di lavoro. Gli altri musicisti sono il trombettista norvegese Mathias Eick, il chitarrista britannico John Parricelli e il batterista americano Eric Harland. Questa formazione interamente internazionale Ŕ l'ideale per brani che se da un lato seguono un orientamento classico, dall'altro sono completamente aperti all'improvvisazione e al dialogo interiore con la musica. L'improvvisazione nell'album Ŕ accentuata anche dal fatto che Danielsson ha composto molti dei pezzi sulla chitarra invece che sul pianoforte, il che ha aiutato l'artista a lavorare in maniera molto pi¨ libera. Tarantella Ŕ un disco che consolida la personalitÓ di Danielsson e la propria espressione artistica. Il disco Ŕ ricco di atmosfere, di immagini musicali sospese nell'aria, con inni reminiscenti della musica ecumenica svedese e un jazz da camera dal sapore paneuropeo.
DANIELSSON LARS
TARANTELLA
ACT - CD: ACT 94772
Il contrabbassista, violoncellista, compositore e arrangiatore svedese Lars Danielsson Ŕ diventato negli ultimi anni una delle voci pi¨ importanti del jazz europeo. Attualmente Ŕ considerato alla stregua di star internazionali come Randy Brecker, John Scofield o Charles Lloyd, ed Ŕ stato il produttore di Cecilie Norby, Viktoria Tolstoy e dell'Orchestra Radiofonica danese. Di ancora maggior rilievo sono le tre produzioni discografiche interamente a suo nome incise per l'etichetta Act. "Tarantella" rappresenta l'ultima e quarta fatica discografica per la label tedesca, che conferma ulteriormente l'inconfondibile originalitÓ di Danielsson. L'album Ŕ il naturale seguito dei precedenti lavori: "Melange Bleu", "Libera Me" e "Pasodoble". Ne sono esempio alcuni brani come "Melody on Wood" e "Fiojo", costruiti direttamente da alcuni passaggi di "Pasodoble". Danielsson ha scelto accuratamente i propri musicisti in base al grado di compatibilitÓ con il carattere della propria musica. Confermato il pianista Leszek Mozdzer che giÓ nel loro precedente lavoro in duo ha dimostrato di essere un impareggiabile compagno di lavoro. Gli altri musicisti sono il trombettista norvegese Mathias Eick, il chitarrista britannico John Parricelli e il batterista americano Eric Harland. Questa formazione interamente internazionale Ŕ l'ideale per brani che se da un lato seguono un orientamento classico, dall'altro sono completamente aperti all'improvvisazione e al dialogo interiore con la musica. L'improvvisazione nell'album Ŕ accentuata anche dal fatto che Danielsson ha composto molti dei pezzi sulla chitarra invece che sul pianoforte, il che ha aiutato l'artista a lavorare in maniera molto pi¨ libera. "Tarantella" Ŕ un disco che consolida la personalitÓ di Danielsson e la propria espressione artistica. Il disco Ŕ ricco di atmosfere, di immagini musicali sospese nell'aria, con inni reminiscenti della musica ecumenica svedese e un jazz da camera dal sapore paneuropeo.
anche disponibiliemissione del 01 Aprile 2009